Currently viewing the category: "Mondo Vespa"


Lo chiamano l’Impennatore, con la I maiuscola e a guardare le sue performance se la merita tutta.Empolese doc, Nicola Campobasso, 41 anni, sabato 11 ha partecipato alle selezioni per Italian’s Got Talent su Canale 5. Il suo ormai famoso show in sella a una delle sue Vespe sarà ospitato sul palco della trasmissione Mediaset.In molti conosco Nicola visto che è uno degli storici soci del Vespa Club Empoli, fa parte anche del Moto Club Empoli Racing, ma i suoi spettacoli viaggiano per mezza Italia.Quello che per lui è nata come una passione, un passatempo adesso si è trasformata quasi in un lavoro, con show nei più importanti eventi motoristici d’Italia, il tutto grazie a una lunga esperienza e a una preparazione certosina dei mezzi e ad allenamenti costanti.

Dopo aver divertito i soci di vari Vespa Club, oltre ai suoi amici empolesi, in tanti raduni con le sue infinte impennate, Nicola tenta la carta della tv. La performance, che lo vedrà protagonista sabato di fronte a Maria De Filippi, Jerry Scotti e Rudy Zerbi, sarà come selezione per accedere alle semifinali.

“Mia moglie Federica ha fatto la domanda – spiega Nicola Campobasso alla redazione di gonews.it – E IN venti giorni ho fatto tutto, provini e il resto. Ora sono pronto per il programma. Spero di andare avanti e che il mio spettacolo sia apprezzato come avviene nei circuiti e nei piazzali di mezza Italia”. Nicola l’Impennatore è anche Nicola ‘il cuoco’, lavora infatti nelle cucine dell’istituto ‘Calasanzio’, ma è anche e soprattutto Nicola ‘il babbo’  visto che ha due figli: “Ginevra di 5 anni e Gianmarco che ha quasi due mesi”. E quindi ancora non può sapere che ha un padre che è un vero e proprio fenomeno insieme a una Vespa, qualunque essa sia.

Articolo pubblicato da : GONEWS.IT

 

E’ stato pubblicato un paio di anni fa su YouTube uno dei più bei VideoVespa mai resi pubblici tramite quel servizio…
Dateci un occhiata, mettete un bel mi piace perchè questo video merita!

 

una foratura non ferma i veri vespisti…..

la compagna piu’ fedele che un uomo possa avere potrebbe lasciarti a piedi,ma non ti lascerà mai solo.

 

Le Vespa più belle esposte a Torino alla mostra “Fare gli Italiani” che espone i simboli dell’identità italiana e celebra i 150 anni dell’unità d’Italia

Italia mandolino pizza e…. Vespa. È tale la riconoscibilità dello scooter del Gruppo Piaggio, tanto da diventare un marchio a sé ed entrare a far parte dell’immaginario collettivo che è stato scelto tra gli oggetti di culto degli Italiani e meritarsi un posto nella mostra “Fare gli Italiani. 150 anni di storia nazionale”, un’esposizione che si inserisce nell’ambito del progetto “Esperienza Italia”: nove mesi di eventi con cui Torino, la prima capitale dell’Italia unita, festeggia il 150° anniversario dell’unità nazionale.
“Fare gli italiani” si svolge dal 17 marzo al 20 novembre 2011 nei suggestivi ambienti delle Officine Grandi Riparazioni di Torino, per raccontare i 150 anni dell’Italia unita in un grande allestimento di oltre 10.000 mq.

Da più di sessant’anni Vespa è protagonista della storia della mobilità e del costume in Italia e nel mondo; un esempio unico di immortalità nella storia del design industriale, tanto da sconfinare dall’ambito di semplice prodotto per la mobilità e diventare un’icona della storia del costume.

Nell’ “Isola dei consumi” saranno esposti due tra i modelli più rappresentativi della storia di Vespa: la prima Vespa 98, del 1946, e la Vespa 150 GS del 1959.

Nella sezione “Stazione Futura”, invece, il futuro della mobilità urbana secondo Piaggio è rappresentato da due prototipi: Piaggio USB (Urban Sport Bike), un concept che rappresenta la sintesi e al tempo stesso la possibile evoluzione del concetto di scooter, e Piaggio NT3, un veicolo a quattro ruote e tre posti senza precedenti sul mercato, che si ispira alle caratteristiche di fondo della mitica Ape Piaggio, pensato per soddisfare i bisogni di mobilità delle aree a più alto tasso di sviluppo e più densamente popolate del pianeta.

Dal 22 marzo al 12 aprile un’intera sezione è dedicata alla mostra “La Vespa e il Cinema”, da poco conclusasi al Museo Piaggio di Pontedera, che attraverso un vasto patrimonio iconografico e documentale di oltre 200 immagini di film “cult” (manifesti, locandine, foto di scena e di attori su Vespa) racconta il fortunato connubio tra la settima arte e lo scooter più famoso del mondo.

Lungo il percorso postazioni multimediali propongono le sequenze più significative di un centinaio di film che fanno di Vespa la protagonista. I visitatori potranno poi vedere da vicino alcuni modelli  di Vespa realmente utilizzati durante le riprese, come la Vespa Alpha protagonista del film Dick Smart – Agente 2007, la Vespa 150 GS guidata da Sting in Quadrophenia, la Vespa di Nanni Moretti in Caro Diario, quella di Marcello Mastroianni ne La Dolce Vita, quella di Jude Law in Alfie e, naturalmente, la mitica Vespa di Audrey Hepburn e Gregory Peck in Vacanze Romane.

Tratto da: www.infomotori.com

 

Bellissime con il logo ricamato! disponibili in varie taglie. Sono composte da ben 4 ricami, uno per braccio, l’anno di fodazione frontale e la scritta gigante dietro. Vieni a provare la tua taglia in Sede il I°e III° Giovedì del mese. Sono aperte le prenotazioni.

 

Ritorna il mito intramontabile della Vespa PX, proprio quella con cambio manuale a quattro marce, anello di congiunzione tra la storia dello scooter più famoso al mondo e il suo futuro

Lanciata nel 1977 e fermata la produzione dopo 30 anni di gloriosa carriera, più per esigenze tecniche a causa della difficoltà di omologare motori Euro3, ritorna per la gioia di tutti i vespisti di tutte le generazioni.
La Vespa PX è l’unica a offrire il cambio a quattro marce al manubrio: un vero e proprio “must” per gli appassionati, insieme a un design inconfondibile e al di sopra di ogni moda.

La nuova Vespa PX si  mantiene inalterata, riappare con linee fedelissime a quelle originali, come se fosse ritornata dopo 33 anni di glaciazione, mantenendo tutti i suoi punti di forza che ne hanno decretato il successo in oltre tre decenni: l’estetica inconfondibile, la funzionalità e la facilità d’uso, la leggendaria robustezza assicurata dalla scocca in acciaio, l’affidabilità di un motore semplice e indistruttibile, la possibilità di montare la ruota di scorta.

I motori rimangono monocilindrici due tempi dalla doppia cilindrata storica: 125 cc e 150 cc, ma sono stati aggiornati con l’adozione dell’accensione elettronica CDI e avviamento con starter elettrico. Di nostalgico rimane l’avviamento kick starter. Del resto, come immaginare il più classico dei modelli Vespa senza la splendida pedivella di messa in moto?
Grazie all’adozione di una nuova marmitta catalitica progettata per abbattere le emissioni inquinanti, entrambe le motorizzazioni di Vespa PX rispettano le più severe e moderne normative Euro3.
Il cambio di PX è manuale a quattro marce: chi sceglie Vespa PX non rinuncia al piacere di dominare la guida.

L’estetica della Vespa PX non poteva essere cambiata: così sono state mantenute le caratteristica che l’hanno contraddistinta e resa famosa in tutto il mondo.
La nuova calandra recupera esplicitamente il design dei modelli più classici che hanno caratterizzato la storia di Vespa.
Da sempre la sua carrozzeria funge da scocca portante, è una esclusiva che ha sempre distinto Vespa da ogni altro scooter. PX rimane fedele a questa linea costruttiva che, oltre a connotarla come un classico assoluto, garantisce doti superiori di rigidità e precisione di guida.
Si rinnova invece la sella: nuova la forma e nuova la copertura. Restano invariate, e anzi si accrescono, le doti di comfort e abitabilità che hanno sempre caratterizzato Vespa PX facendone lo scooter “viaggiatore” per eccellenza. Perfetta per la coppia, sa accogliere viaggiatori di tutte le taglie e consente una “seduta” comoda che permette di avere il massimo controllo del mezzo.

Il disegno del cruscotto  è essenziale e di facile lettura: completo di tachimetro con doppia scala in chilometri e miglia e indicatore del livello carburante, illuminato da una luce neutra perfettamente coerente con l’essenzialità del design. La serie di spie luminose comprende l’indicatore luci, quello dell’abbagliante, la spia delle frecce e quella di riserva carburante.

Il proiettore anteriore, realizzato con la moderna tecnologia delle superfici complesse, è dotato di lampada alogena che crea un potente fascio di luce che è garanzia di una illuminazione perfetta e quindi fornisce un contributo essenziale in termini di sicurezza attiva.
Il fanale posteriore è da sempre uno degli elementi distintivi di ogni modello di Vespa. Dal fanalino piccolo e rotondo della mitica 98cc del 1946, passando per il faro in due elementi distinti e parti cromate che abbelliva la 125cc del 1962, fino a quello squadrato, così tipicamente “anni ’70″ della Primavera ET3. Vespa PX ritrova forme morbide per il fanale posteriore al quale abbina un classico ed elegante bordo cromato. L’elemento, di colore rosso, comprende la luce di stop e quella di illuminazione per la targa.
Gli indicatori di direzione su Vespa PX abbinano alla lampada arancio una plastica trasparente del rivestimento esterno. Una combinazione che riprende l’eleganza dei numerosi particolari cromati esaltando la purezza delle linee di Vespa.
Le nuove manopole, realizzate in gomma nera, sono elegantemente marchiate col logo di Vespa, e impreziosite dal finalino cromato.
Il classico logo Vespa impreziosisce anche la nuova copertura del tunnel centrale, ora rifinita da un elegante bordo in materiale satinato.

La tecnica rimane indissolubilmente legata a Vespa: la sospensione anteriore è a braccetto oscillante accoglie una molla elicoidale e ammortizzatore idraulico a doppio effetto.
Il sistema di sospensione posteriore lavora invece sul carter motore che funziona come parte oscillante. I cerchi ruota da 10″ accolgono pneumatici da 3.50”.
L’impianto frenante adotta all’anteriore un freno a disco in acciaio inox con diametro di 200 mm e si completa con un potente e affidabile tamburo posteriore (150mm di diametro) che assicura perfetta modulabilità alla frenata.

Pubblicato: www.infomotori.com
 

Guardate qua la Piaggio che s’è inventata per il lancio del nuovo Vespone PX…

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.